Si può impugnare la multa se l’autovelox non è segnalato?

Salve!

La scorsa sera, mentre ero in macchina, mi sono immessa in una strada principale ed improvvisamente mi sono imbattuta in un autovelox non segnalato da nessun cartello.

Non mi ricordo la velocità alla quale stavo andando, ma temo di avere superato i limiti.

Ho sentito dire che se l’autovelox non è segnalo la multa può essere contestata. E’ vero?

Carissima lettrice,

l’autovelox, e in generale i rilevatori di velocità, sono l’incubo di tutti gli automobilisti.

La presenza dell’autovelox deve essere sempre segnalata con apposito cartello stradale collocato con adeguato anticipo rispetto all’apparecchio.

La multa per eccesso di velocità – accertato con l’ausilio dell’autovelox – , però, non sempre è contestabile se prima manca il cartello di avviso.

La multa, infatti, è valida anche senza il cartello di avviso quando l’automobilista, provenendo da una strada, si immette su un’altra dove, già prima dell’intersezione, vi era il suddetto avviso.

E ciò perchè non esiste alcun obbligo di ripetere l’avviso della presenza dell’autovelox dopo ogni incrocio per chi si immette sulla strada dalle intersezioni.

Cosa fare in questi casi?

La Cassazione ha recentemente affermato che la distanza massima tra segnaletica e autovelox è di 4 km.

Basterà quindi  ricordare che, dopo essersi immessi in una nuova strada, nei primi 4 km potrebbe trovarsi un autovelox del quale non si è informati.